Migranti e rifugiati

Chi è realmente migrante e chi rifugiato? C'è una grande confusione in Svezia in materia di rifugiati e migranti.

Secondo la Convenzione si considerano rifugiati coloro i quali ne facciano richiesta e hanno un fondato timore di essere perseguitati per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza ad un determinato gruppo sociale o opinione politica, e quindi non possono rimanere nella loro patria. La Svezia ha deciso nel 2005 di ampliare i criteri per includere anche la persecuzione sulla base di sesso o orientamento sessuale, cosa che ha finito per essere inclusa in tutta l'UE.

Secondo il trattato di Dublino, è necessario richiedere asilo nel primo paese di arrivo dell’EU, In Svezia è possibile ottenere un permesso di soggiorno se viene riconosciuto uno dei motivi di rifugiati e/o si è considerati nello stato di bisognosi di protezione. Quindi tutti quelli che hanno bisogno di protezione per fuggire da una Guerra anche se non hanno sofferto più di chiunque altro. Basta dimostrare il rischio di rischiare di essere coinvolti in qualcosa semplicemente soggiornando in un certo luogo. Questi vengono considerati in Svezia non come profughi ma come bisognosi di protezione.

Un migrante invece è una persona che per qualche motivo si trova permanentemente o semi-permanentemente in un altro paese. Può essere per motivi di studio, lavoro o lo spostamento di un partner. Quando in Svezia si parla di migrant, spesso si tratta dei cosiddetti migranti UE, vale a dire le persone che provengono da altri paesi dell’area Schengen e per vari motivi sono in Svezia.

I cittadini dello SEE possono risiedere in Svezia per più di tre mesi se hanno un lavoro o un’attività, sono venuti in Svezia per cercare lavoro, essere iscritti come studenti o avere abbastanza soldi per il proprio mantenimento e della famiglia oppure sono economicamente autonomi.
Anche un membro della famiglia di un cittadino dello SEE con diritto di soggiorno riceve il diritto di soggiorno. 

 

DEFINIZIONI USATE:

SEE. Spazio Economico Euriopeo, è un accordo di cooperazione tra i paesi dell'UE più Islanda, Liechtenstein e Norvegia.

SCHENGEN. Cooperazione che include i paesi dello SEE e la Svizzera. È una cooperazione transfrontaliera dell'Unione europea. La cooperazione consiste in pratica la libera circolazione dei membri all'interno dei paesi membri che rafforzano le frontiere verso l'esterno.

CONVENZIONE DI GINEVRA. Formalmente, la Convenzione del 1951 sui rifugiati. È stata creata per fornire protezione ai rifugiati dopo la seconda guerra mondiale e, in pratica, è la base per i diritti dei rifugiati in Europa oggi.

ULTERIORE BISOGNO DI PROTEZIONE. Questa Categoria esiste solo in Svezia e comprende le persone che non possono rientrare a causa, tra le altre cose dei disastri ambientali.

MP