NUOVA CAMPAGNA DI VERIFICA DELL’ESISTENZA IN VITA PER I PENSIONATI ALL’ESTERO

 

In questi giorni arriveranno nelle case di tutti i pensionati che ricevono una pensione italiana su un conto svedese una lettera dalla banca CITI (filiale italiana della banca inglese con sede a Londra “Citibank”) che paga le pensioni italiane all'estero. La busta contiene le seguenti cose:

- una lettera introduttiva
- un MODULO DI CERTIFICAZIONE DI ESISTENZA IN VITA (MODULO GIALLO in inglese ed italiano).

Il MODULO GIALLO va firmato dal pensionato e da un testimone (giudice, magistrato, funzionari del comune/regione, consolato italiano o pubblico ufficiale) ed inviato a CITI, insieme alla fotocopia di un documento valido d’identità (passaporto, carta d’identità o patente) usando la busta pre-stampata, entro e non oltre il 3 giugno 2015.

Nel caso della Svezia consigliamo di rivolgersi con il modulo ad un consolato italiano, al Comune di residenza o ad uno sportello per il cittadino (servicekontor) di Skatteverket.
La mancata restituzione del modulo giallo, debitamente compliato, firmato e accompagnato dalla documentazione richiesta, potrebbe comportare la sospensione dei pagamenti delle pensioni.
Quei pensionati che saranno, per motivi di salute, impossibilitati a recarsi presso un ufficio consolare o Ente pubblico svedese potranno far firmare il modulo giallo da un familare o tutore in possesso di una procura autenticata da un funzionario del Consolato Italiano o da un pubblico ufficiale riconosciuto dalla legislazione del paese di residenza. Le persone residenti in case di cura o di riposo dovranno richiedere alla CITI un MODULO VERDE da far vidimare al direttore della casa  allegando una documentazione che provi il ricovero o la residenza del pensionato presso tale casa.

Per aiuto e domande potrete rivolgervi come sempre al nostro patronato chiamando il numero 08-345720 o scrivendo all’indirizzo email
stoccolma.svezia@inca.it o postale, Patronato INCA Bellmansgatan 15, 118 47 Stockholm.


PATRONATO INCA-CGIL SVEZIA