150 anni della nascita di Luigi Pirandello

Il 2017 è un anno importante per la letteratura italiana poiché si celebrano i 150 anni dalla nascita di uno dei più famosi scrittori e drammaturghi italiani, Luigi Pirandello.

Egli nacque il 28 giugno 1867 ad Agrigento, figlio di un’agiata famiglia siciliana. Si appassionò alla letteratura fin da piccolo e, ad undici anni, scrisse la sua prima opera “Barbaro”, andata perduta.

Dopo la scuola s’iscrisse all’università. Iniziò gli studi a Palermo, continuò a Roma e li terminò a Bonn, studiando, tra le altre cose, filologia romanza.

Tornò a Roma, dove partecipò ai salotti intellettuali conoscendo così giornalisti, critici e scrittori famosi dell’epoca.

Poco dopo si sposò con Maria Antonietta Portulano ed ebbe tre figli Stefano, Rosalia e Fausto.

Il suo primo grande successo fu “Il fu Mattia Pascal”, scritto nel 1904. Uscì prima a puntate sulla rivista “Nuova Antologia” e, nello stesso anno, in un unico volume.

Furono “Lumie di Sicilia” e “La morsa” le prime opere teatrali, due commedie di un solo atto ciascuna, ad essere portate in scena, e ciò avvenne al teatro Metastasio di Roma, con la Compagnia dei Minimi di Nino Martoglio, amico di Pirandello.

Nel 1925, oltre a pubblicare per la prima volta la sua opera più famosa, “Uno, nessuno e centomila”, fondò la Compagnia del Teatro d'Arte di Roma, con Marta Abba e Ruggero Ruggeri, con cui cominciò a viaggiare per il mondo, divenendo un drammaturgo di fama mondiale, e ricevendo persino il premio Nobel per la letteratura nel 1934.

Dalle sue opere furono realizzati dei film e Pirandello andava spesso ad assistere alla loro realizzazione. Fu proprio durante le riprese de “Il fu Mattia Pascal” che si ammalò di polmonite. In questo periodo stava scrivendo “I giganti della montagna” ma la malattia non gli permise di completarlo, riuscì a scrivere solo due atti.

Il 10 dicembre 1936 Luigi Pirandello morì a Roma all’età di 69 anni.

Per tutto il 2017 si terranno vari eventi tra cui un ciclo di conferenze, iniziato il 5 gennaio a Philadelphia e che continuerà a Salonicco, Anzio, Zurigo, Lovanio, Roma, Johannesburg, New York, Dublino, Monaco di Baviera, Vienna, Palermo terminando ad Agrigento il 3 dicembre e, sempre ad Agrigento, è stato organizzato un bando rivolto agli studenti delle scuole superiori in cui si chiede di realizzare la sceneggiatura di un corto teatrale ispirato ad una novella di Pirandello. Gli studenti vincitori potranno rappresentare la loro opera, a maggio, durante il “Festival della Strada degli Scrittori”.

Francesca Stagliano