Concerto in ricordo di Fabrizio De André

De André non è stato mai di moda. E infatti la moda, effimera per definizione, passa. Le canzoni di Fabrizio restano. ( Nicola Piovani).

Fabrizio De André è stato per i più anziani tra noi, il cantante, il poeta scomodo, il cantautore demodé perché non si era mai piegato all’effimero pur essendo, alla pari di Giorgio Gaber, di Luigi Tenco, e pochi altri, ben più avanti di tanti altri.

Manifestazioni in suo onore ne abbiamo avute tante a partire dalla sua morte avvenuta l’11 gennaio del 1999.  Tuttavia mai a Stoccolma. È su iniziativa del Consigliere Pierluigi Ferraro che, oltre ad essere un valente diplomatico è anche un valente musicista che viene organizzato un concerto: Non al denaro Non all’amore Né al cielo (Per chi viaggia in direzione ostinata e contraria), l’evento musicale si svolge in due serate il 12 ed il 13 febbraio 2016 presso il Teatro Reflex a Kärrtorpsplan alle 18.30. I prezzi, per cercare di ricoprire le spese sono 180 corone per gli adulti e 100 corone per i bambini fino a 12 anni.

Lo spettacolo, che avrà una durata di circa 90/100 minuti, sarà presentato da una band di 13 artisti, sei italiani e sette svedesi, di cui farà parte anche il chitarrista classico Pierluigi Ferraro. Saranno presenti numerosi strumenti (batteria, basso elettrico, tastiere, piano elettrico, chitarra elettrica, chitarra classica, chitarra 12 corde, mandolino, viola, violino e sax) che permetterà di realizzare uno spettacolo dinamico dal punto di vista tecnico-musicale.
Tra i componenti svedesi del gruppo ricordiamo ancora Katarina Hallgren che canterà alcune canzoni di De André in svedese. S E l’Ambasciatore d’Italia a Stoccolma ha insignito Katarina dell’onorificenza - data dal Presidente della Repubblica Italiana - di “Cavaliere” dell’ “Ordine Stella d’Italia” per aver diffuso in Svezia la musica di Fabrizio De André).
Auguriamo a organizzatori e musicisti un grande successo di pubblico e di critica. Questi eventi non capitano tanto spesso.