Conferenza programmatica della FAIS

Si è tenuta a Stoccolma presso il ristorante Jakttornetla Conferenzaprogrammatica della FAIS di fine anno.

Presenti alla riunione. Antonella Dolci. Antonella Tiozzo. Hanna Langmann, Aldo Percich , Massimo Apolloni, Manlio Palocci, Matteo Marcucci, Alessio Pini, Riccardo De Matteis, Guido Zeccola, Valerio Re, Carlo Taccola Ai quali si sono aggiuntigli ospiti per la cena Giovanna Iacobucci , Patrizia Bancale ed altri .

Manlio ha informato sulla Economia della FAIS. I soldi per il lavoratore, stanziati e confermati dal console Bancale, non sono ancora arrivati tuttavia la somma che abbiamo in banca consente la copertura delle spese fino alla fine di gennaio quando dovrebbe essere pagata la prima rate del sussidio dal MUCF. Inoltre dovrebbero rientrare i soldi per gli annunci su Il Lavoratore. Manlio informa su di un nuovo possibile sponsor SBF – Sveriges Begravningsbyråers Förbund. È emersa la necessità di cercare di fare più pubblicità alla FAIS e alle sue attività visitando il sito e invitando i soci delle associazioni a fare altrettanto, e rafforzare la collaborazione con ambasciata e consolato.

La conferenza aveva lo scopo di riunire tutti i dirigenti eletti dall’assemblea per essere aggiornati su quelle che sono le attività decise dall’assemblea, informare i nuovi dirigenti sui compiti della FAIS e soprattutto trovare attività per il futuro che rendano possibile un ringiovanimento dei quadri dirigenziali ma anche trovare attività di interesse per gli italiani in Svezia, sia nel campo giuridico che sociale. L’idea della conferenza era di dividere i partecipanti in gruppi di discussione

Gruppo.1 COMITATO FEMMINILE ha discusso su come e se utilizzare l’indirizzo elettronico il Programma per il 2016 e la richiesta di finanziamento e riconoscimento presso MUCF.  Il Comitato Femminile dovrà trovare socie volenterose. Viene proposto di sostituire Rosa con Hanna per quanto riguarda la responsabile femminile della presidenza e nominare Antonella Tiozzo come rappresentante della FAIS al Kvinno-SIOS. Si propone la creazione di un nuovo sito La Donna Italiana in Svezia. Sito autogestito. Prendere contatti con l’avvocato Daniel Stjärneland ed anche con il consolato per questioni che riguardano Cognome delle donne, eredità, Lingua italiana per i figli. Riconoscimenti dei titoli di studio e altri temi attuali. Il sito dovrebbe costare intorno alle 3000kr all’anno e dovrebbe essere a cura di Hanna e Antonella T. Creare anche la possibilità di un telefono al femminile.  Attivare subito mail cf@fais-ir.com

Gruppo 2 AMMINISTRAZIONE

Organizzazione del lavoro presso la segreteria. Informazione per la presidenza e responsabili attività specifiche.Il segretario o rappresentante della Fais Guido Zeccola ha manifestato il desiderio di andare in pensione il 31 agosto del 2016. Con la possibilità di continuare, non remunerato, ad aiutare fino al 31 dicembre 2016.

Gruppo3 ATTIVITÀ GIOVANI, STUDI, CIRCOLI DI STUDIO, SEMIMARI E CONFERENZE

Attività utili al reclutamento dei giovani e programma per il 2016.
Idee per temi di seminari, conferenze e circoli di studio.
Suddivisione dei compiti e costi previsti per le attività.
Costituzione di un’organizzazione regionale (da discutere tra le associazioni appartenenti alla stessa regione).

La FAIS deve approfondire e sviluppare il suo sostegno alle associazioni per le attività delle stesse. Proposta di organizzare una festa nel 2017. Una festa che veda la collaborazione tra tutte le associazioni. Una Festa Italiana da realizzare a Stoccolma nella tarda primavera del 2017. La FAIS dovrebbe coordinare tutte le operazioni per realizzare l’evento che prevede manifestazioni culturali e ludiche per un pubblico di giovani, bambini e anziani. In attesa dell’evento per 2017 si pensa di organizzare un piccolo evento anche nel 2016. Occasioni potrebbero essere il Carnevale, la grigliata estiva, la Vendemmia autunnale, questo per preparare l’evento del 2017. Una 2-giorni di cinema da esportare anche in altre città e quindi non soltanto a Stoccolma.  All’evento (eventi) potrebbero partecipare con contributi il Comune di Stoccolma, e vari sponsor. La FAIS dovrebbe trovare il modo di finanziare in parte le attività svolte dalle associazioni che collaborano tra di loro. Ma è necessario fare un budget per ogni proposta.

Organizzare Corsi di lingua italiana per bambini dai 7 ai 12 anni Questo con l’aiuto del comune che ha il dovere di pensarci dal momento che nel comune di Stoccolma esistono almeno 400 bambini con questo bisogno.

Le informazioni su eventi vari che vengono inviate a Guido o all’info@fais-ir.com dovrebbero essere motivo di compartecipazione per tutte le associazioni.

Tuttavia basterebbe controllare su italienaren.com per trovare la gran parte di queste notizie.

Viene lanciata (da Manlio) la proposta di un Distretto FAIS da riattivare dal momento che già esisteva anni fa. Un’altra idea da sviluppare sarebbe quella della Casa degli Italiani che comprenderebbe FAIS, INCA; SAI, altre associazioni di Stoccolma. Un luogo reale per le attività. Questo consentirebbe anche di attutire i costi, se divisi, tra le varie associazioni, federazione, etc.

Le proposte scaturite dai gruppi di lavoro e discusse in sede plenaria verranno studiate dal direttivo per essere incluse nel programma delle attività e nel budget preventivo per il 2016

La riunione si chiude con una buona cena durante la quale la FAIS ha voluto formalmente ringraziare Patrizia Bancale per la collaborazione e la disponibilità dimostrata.

dEuvhpg.png