Viaggio di Servizio dell'Ambasciatore d'Italia Elena Basile a Malmö e Lund

15/10/2014

Incontro con la comunità italiana della Scania, posa della prima pietra e simposio scientifico; dalla visita al prorettore e ai docenti di italiano dell'Università e commiato dalla regione di Lund dopo un efficace colloquio con il governatore locale.

Giovedi, 9 ottobre la Sorgente di Spallazione Europea (ESS - European Spallation Source) ha accolto diverse centinaia di membri della comunità scientifica europea per illustrare il successo ottenuto dalla collaborazione per la realizzazione del progetto.
[l'articolo prosegue dopo la foto]

L'Ambasciatore Elena Basile con i ricercatore e gli scienziati italiani sul podio della cerimonia della posa della prima pietra dell'ESS a Lund. Alla sinistra dell'Ambasciatore Basile, l'Ambasciatore Italiano in Danimarca, Stefano Queirolo Palmas.

L'Ambasciatore Elena Basile con i ricercatore e gli scienziati italiani sul podio della cerimonia della posa della prima pietra dell'ESS a Lund. Alla sinistra dell'Ambasciatore Basile, l'Ambasciatore Italiano in Danimarca, Stefano Queirolo Palmas.

La ESS è un consorzio di nazioni europee che ha collaborato alla progettazione e costruzione di uno dei più grandi programmi di infrastrutture attive in Europa. Questo evento segue l'ESS innovativo svoltosi ai primi di settembre, momento in cui la Svezia e la Danimarca, paesi ospitanti, hanno riconosciuto il loro successo con la costituzione del partenariato politico ed economico paneuropeo per la ESS.


L'Italia ha partecipato attivamente a questo pregevole iniziativa europea e con la sua presenza, l'Ambasciatore Elena Basile ha sottolineato il ruolo di primo piano del nostro Paese.

Dopo due decenni di lavoro con tecniche di progettazione sempre più sofisticate, scienziati, ingegneri, direttori della progettazione e costruttori hanno intrapreso la costruzione. La Sorgente di spallazione europea (ESS) è un centro di ricerca multidisciplinare basato sulla più potente sorgente di neutroni del mondo.

La ESS fornirà gli strumenti per l'analisi che consentirà, nei prossimi anni, importanti scoperte nel campo delle nanotecnologie, scienze della vita, farmaceutica, ingegneria dei materiali e fisica sperimentale.

Questa nuova struttura sarà 30 volte più luminosa dei servizi leader di oggi, consentendo nuove opportunità per i ricercatori nel campo delle scienze della vita, energia, tecnologia ambientale, patrimonio culturale e fisica fondamentale.

Durante la pausa di lavoro l'Ambasciatore Basile ha incontrato un folto gruppo di ricercatori italiani compresi i direttori delle singole specializzazioni scientifiche con i quali ha avuto un proficuo colloquio.

Nella mattinata, dopo l'arrivo a Malmö e prima di recarsi a Lund, l'Ambasciatore ha incontrato, nella villa diMaddalena Dahlgren, una rappresentanza della Comunità italiana, tra i quali il presidente del Club Culturale diLund e del Comitanto Dante Alighieri di Malmö-Lund, l'architetto Gino MangioneSara Pandolfini Lindgren ed alcune giovani signore che sono in procinto di creare un nuovo sodalizio italiano, l'ex Console Onorario. signoraGiubbi e consorte, Debora Bisonni di Landskrona, la colonna della vecchia guardia del CIM, Claudio Tonzar,Antonietta Carlo e altri ancora, con i quali si è intrattenuta per discutere la problematica della mancanza di una valida associazione italiana a Malmö in grado di attrarre le giovani leve. I nostri connazionali hanno chiesto delucidazioni circa la possibilità di evitare, a coloro che hanno e vogliono mantenere la cittadinanza italiana, di doversi recare a Stoccolma per il rinnovo del passaporto dopo l'entrata in vigore dell’apposizione dell’impronta digitale sul documento.

Nel tardo pomeriggio l'Ambasciatore ha visitato l'Università di Lund si è trattenuta a lungo con il Pro Rettore ─ la professoressa italianista Eva Wiberg ─ dalla quale è stata messa a conoscenza circa il completamento del nuovo vocabolario della nostra lingua, in corso di lavorazione. L'Ambasciatore ha discusso di possibili eventi e di una proficua collaborazione tra l'Università stessa e l'Istituto Italiano di Cultura di Stoccolma.

L’Università di Lund annovera il maggior numero di studenti, laureandi e auditori di Master in lingua italiana della Svezia.

A conclusione di questo viaggio, il 10 ottobre, l’ambasciatore ha incontrato il Governatore della Regione Scania,Margareta Pålsson, il Direttore Superiore della Giunta Regionale, Carl Älfvåg e l'esperto dello sviluppo della Regione, Magnus Schönning, che hanno fornito dettagliate informazioni sulla regione stessa. L'Ambasciatore ha proposto una forma di gemellaggio e collaborazione tra la Regione svedese e una Regione Italiana per incrementare e sviluppare l'interesse economico e turistico degli italiani verso la Scania e degli svedesi nei confronti dell'Italia.

Angelo Tajani